Prossima partenza 2017!

Le tappe della prossima partenza: Milano - New York - Los Angeles - Hawaii - Tokyo - Bangkok - Sydney - Ayers Rock - Johannesburg - Mauritius - Milano. Che il sogno abbia inizio!

New York – Los Angeles - 16 luglio

Stamane sveglia verso le 7.00.. fortuna che il fuso ha scombussolato il nostro orologio interno ed anche una sveglia all'alba non risulta particolarmente drammatica.
Colazione di muffins al supermercato e via verso l'aeroporto. Stesso tragitto dell'andata, 2 dollari di metro più cinque di Airtrain fino a JFK.
New York New York... mi ha stupito. Mi aspettavo una popolazione più “esibizionista”... chiassosa. Mi aspettavo criminalità, povertà ( siamo arrivati sino ai bordi del Bronx ). Tutto invece contenuto, gente a modo, mendicanti a modo, senzatetto a modo. Pareva un popolo di automi con ognuno che giocava il suo ruolo. Senza sentimenti, con uno schema predefinito nel cervello. Non quel popolo di esaltati che si vede nei giochi a premio in TV. Comunque in realtà non abbiamo avuto tempo di approfondire la cosa. L'impressione è stata ottima, di una città sicura e pulita. Avessi avuto dieci anni di meno mi sarei fatto qualche anno qui per imparare la lingua!
Il nostro ostello, sulla 95esima al numero 320, Continental Hostel, è valso i suoi 18 euro a notte a testa: silenzioso, pulito, acqua calda ok, bagno in comune ogni 3,4 stanze, spazi per svago, internet free e vicino a supermercati e metro per downtown. Elementi negativi: letto a castello traballante e stanza un po piccola ma voto 8 per rapporto qualità prezzo.
Anche stavolta volo American Airlines per Los Angeles in ritarda di un'ora e mezza, come all'andata. È un vizio?? 5 ore e 10 per raggiungere LAX, nessuno snack a bordo, tempo trascorso tra pc, film e texas hold'em. Prendiamo i bagagli ed usciamo dal terminal. Tempo 3 minuti arriva un pulmino con la scritta Hacienda Hotel.. è il nostro albergo! È lì per altri ma ci aggreghiamo volentieri. Dal numero di passeggeri a bordo intuisco che la struttura sarà enorme. Così è, dopo 10 minuti siamo all'hotel, struttura tipo villaggio turistico con negozi interni, piscina, discoteca etc etc. Camera molto spaziosa e curata, tv, internet free, frigo... ferro da stiro.. tutto quanto insomma. Altro che l'ostello! Avviso Matteo che questo sarà sicuramente l'hotel migliore nel quale soggiorneremo in questi tre mesi.
Decidiamo di riposare un momento prima di uscire e.... ci svegliamo 12 ore dopo, alle sei del mattino ( ore 15 in Italia ).. Ora si che siamo rilassati! La giornata è lunga, colazione e via verso Los Angeles!

3 commenti:

mirtina ha detto...

Ci si puo' solo innamorare di queste citta'.. che figata le foto..buona continuazione American Boys

Neway ha detto...

New York merita veramente.. ;-)

Shankar ha detto...

Bella storia! Bello che qualcuno abbia il coraggio e l'ardire di gettarsi in un viaggio senza preoccuparsi di niente. Solo andare e non smettere mai di esplorare.
Magari anche solo per ritornare da dove si era partiti...
Bravi!