Prossima partenza 2017!

Le tappe della prossima partenza: Milano - New York - Los Angeles - Hawaii - Tokyo - Bangkok - Sydney - Ayers Rock - Johannesburg - Mauritius - Milano. Che il sogno abbia inizio!

Manhattan parte 2

La mattinata inizia tardi, verso le 10.00 usciamo. Bel sole, una brezza fresca mitiga il caldo. Giornata perfetta, sgombra da nubi. Salutiamo il nero che picchetta l'entrata del nostro ostello e via verso Little Italy. Voglio vedere Mulberry street, strada dove sono passati milioni di italiani emigranti tra la fine dell'ottocento ed i primi del novecento. Avvicinandoci, già in lontananza, si intravedono i segni di "casa Italia". Striscioni tricolori, stendardi, scritte in italiano.. Via piena di ristorantini caratteristici, un bel biglietto da visita per l'Italia all'estero. Sarebbe una formula da esportare in molte altre città del mondo. L'impressione é quella di un Bel Paese dedito alla buona tavola. Ed i prezzi sono più bassi che da noi!! Maledetto euro e maledetti i commercianti...



È già mezzogiorno, attendiamo Ilenia e Lara ( nella foto ) che terminano il corso di inglese alle 12 e ci raggiungono al terminal dei traghetti che portano alla visita della statua della libertà. Qualche foto al mitico toro di Wall Street prima di raggiungere il terminal. Un fiume di gente collassa davanti ai traghetti ed i biglietti per salire in cima alla statua sono esauriti.
Decidiamo di non mollare ed anzi, di rilanciare: ci dirigiamo quindi verso l'eliporto, non molto distante. Elicotteri privati partono a decine durante il giorno per una visita panoramica di Manhattan dall'alto ;-) 139 dollari a testa tasse incluse, per un volo di 12/15 minuti. Entusiasti decidiamo che ok, la cosa ci garba!

















Dopo circa un'ora di attesa, ecco il nostro mezzo.. pilota cordiale, uno due tre e ci alziamo in volo... fantastico!!! Ho ripreso parte del volo ma sono 443 mega, spero di riuscire a caricarlo almeno su Youtube. Ne vale davvero la pena tra grattacieloni, Central Park, Avenue, Ground Zero, Ponte di Brooklyn, Statua Libertà e l'emozione del volo. Voto 10, un MUST per chiunque venga a New York.























































Scendiamo elettrizzati, entriamo in un parco per bere qualcosa e Matteo sfoggia il suo mini PC Asus da viaggio. Connessione gratuita nei parchi della grande mela e via con Skype in videochiamata, con vista sulla statua della libertà. Ilenia e Lara si innamorano immediatamente del PC così decidono anche loro per l'acquisto: 379 dollari 2 Asus con fotocamera integrata. Un ottimo acquisto direi. Costano un terzo in meno che in Italia. Il pomeriggio termina tra i vialoni, mirando gli scoiattoli e gli artisti di strada. Tutto molto rilassante , tranquillo, quasi irreale.
Rientriamo a casa stanchi ma contenti, stasera vediamo il da farsi, domattina partenza per Los Angeles!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Un bacione da Ivana (sorella di Ilenia - presto mamma - e dal fidanzato). Come vi invidiamo.....figata New York vero ?? Ci siamo stati 3 anni fa....anche il giro in elicottero sulla Statua della Libertà abbiamo fatto....pazzesco !! Una buona continuazione per il Vostro viaggio!!! Ivana & Jo

Neway ha detto...

bene bene, verrò a trovare la bimba ad ottobre! Siamo già in aeroporto destinazione Los Angeles... baci! Dave

Fabri ha detto...

Anche la compagnia femminile, non vi manca più nulla ormai.

Mitttico Matteo hai preso l'EEE-PC ?

A proposito lascia qualche appunto anche tu ...