Prossima partenza 2017!

Le tappe della prossima partenza: Milano - New York - Los Angeles - Hawaii - Tokyo - Bangkok - Sydney - Ayers Rock - Johannesburg - Mauritius - Milano. Che il sogno abbia inizio!

New York - Manhattan 13 luglio

NEW YORK! MANHATTAN 13 LUGLIO 2008

Viaggio: American Airlines ( AA ): da evitare

Oggi sveglia alle 7,30 ( volo da MXP ore 10,30 diretto AA ) dopo una notte indaffarata... sono già cotto prima di partire. Questo potrebbe essere un bene visto che ci aspettano 9 ore di volo. Il sogno sarebbe quello di abbioccarsi per tutto il tempo, sdraiato beatamente occupando tre sedili nel corridoio centrale di un aereo semivuoto. Ciliegina sulla torta, punto a richiedere al check in dei posti vicino alle uscite di emergenza così da avere un po più di spazio anche per le gambe. La tattica collaudata è poi quella di salire per ultimi cosicché i passeggeri sono già ai loro posti e ci si siede direttamente nelle file completamente libere, non facendo nemmeno caso ai posti assegnati. Dipende tutto da quanto è pieno il volo. Vedremo.

Barba fatta, non è il caso di somigliare ad un talebano, meno problemi di sicurezza abbiamo più sono contento. Aeroporto di MXP stracolmo, check in in area protetta da polizia e cani addestrati per cosa? Penso agli esplosivi. Si vede che stiamo entrando in una nazione in guerra. Check in, addetto freddo e preciso, striscia i passaporti nell'apposita macchina, evidentemente gli appare il nostro itinerario e si scioglie. Chiede sorridente quanto abbiamo speso e termina con la frase “Vi invidio proprio”.. Questo epilogo é oramai divenuta ricorrente negli ultimi tempi da parte dei più. Come se avessimo vinto alla lotteria. Così non è. C'è chi folleggia per un'auto, chi si indebita quarant'anni per una casa. Sono scelte. Noi facciamo il giro del mondo in poco più di tre mesi.

Fatto sta che non c'é posto alle uscite di emergenza. Quindi dove siamo siamo. Riempimento dell'aereo 80%. Arriviamo ai nostri posti; 32G e 32E, fila centrale. Mi siedo e si materializza l'incubo: peggio che volare con Ryanair!!!! Posti strettissimi, praticamente in una posizione comoda non ci sto. Sarà come viaggiare con una scopa infilata nel di dietro ( non è che abbia provato ma rende l'idea ). Matteo è al centro tra me ed un altro tizio. Povero lui! Personalmente non ho mai trovato sin d'ora un volo intercontinentale ridotto in queste condizioni. Davvero vergognoso. Ho sentito parlare di voli su New York a 199 Euro. Certo se impiccano le persone in questo modo, pare un pollaio... ma per i "corti" é ok.

Prendo il portatile ed ora sono qui a scrivere in un posto libero più ampio di fianco all'uscita di emergenza. L'American Airilines non mi vede più nella vita! Non è che perda un gran cliente tuttavia, come dicono le leggi di marketing, un cliente insoddisfatto lo dice a sette persone. Io lo metto online e lo faccio indicizzare da Google quindi altro che sette!

ORE 14,30 locali: New York

Gli unici due minuti in atterraggio in cui il pilota deve comandare manualmente l'aereo, sono stati abbastanza turbolenti. Virata e controvirata a pochi metri da terra, probabilmente avevamo vento laterale. Comunque eccoci a New York! Dopo mille controlli di sicurezza, scegliamo il modo più economico per raggiungere Manhattan: Airtrain direttamente dal terminal, scendiamo a Jamaica Station e, con la metropolitana, raggiungiamo il nostro ostello da due soldi. Totale circa 1 ora di tragitto e sette dollari di spesa. Il nostro alloggio é il Continental Hostel, immagini pessime su internet tuttavia un ottimo rapporto qualità prezzo. Ed un popolo di viaggiatori in infradito che anima ogni angolo. Se ne usciamo senza furti, sarà stata un'ottima scelta.

Sono già le 18, convinco Matteo ad un'oretta di corsa in un Central Park che brulica di gente e torniamo stanchi ma felici all'ovile. Cena italiana sulla Brodway e diretti a nanna. Troppo stanchi.

La mia prima impressione su Manhattan è stata ottima. Sono arrivato qui condizionato dagli stereotipi dell'America da film, con personaggi ambigui in giro, polizia a tutto spiano, sparatorie, obesi ovunque. Nulla di tutto ciò. Per ora ho trovato una città ordinata, pulita, con persone friendly ed un'animata vita di strada. Domani è un altro giorno.


4 commenti:

Fabri ha detto...

Di Central Park potreste caricare delle foto ..

Prossima tappa?

P.S. "Vi ammazzo"

Fabri ha detto...

Dimenticavo, ecco una piccola gita per Domenica (ammesso che siate ancora lì):

http://maps.google.it/maps?f=d&hl=it&geocode=&saddr=NYC&daddr=laguna+seca&sll=36.58037,-121.751812&sspn=0.0117,0.02738&ie=UTF8&z=5

http://tinyurl.com/5d98wf

e forza VALE !!

Neway ha detto...

Oggi ne faremo, ieri é stata una giornata di fuoco!

Siamo in partenza per Il MOMA, Wall Street, Empire, Statua libertà...

Anonimo ha detto...

LETTO COMMENTO SULLA PRIMA TAPPA, E' UNA FIGATA .. MI SEMBRA DI ESSERE IN VIAGGIO CON TE ... PECCATO PER ME SOLO CON LA FANTASIA ... TI INVIDIO MA SO COSA C'E' DIETRO A TUTTO CIO'... TI STIMO... BUON INIZIO VIAGGIO